10 libri toscani per l’estate: gialli, storia d’amore e avventure sotto l’ombrellone

Le vacanze estive si avvicinano, che abbiate scelto il mare, la montagna o una città d’arte per le vostre ferie non c’è migliore di un buon libro per rilassarsi: per un’estate di buone letture vi abitano dieci romanzi di autori tuscany usciti quest’anno da non perdere.

Indagini, infanzia e amori in crisi

Per gli amanti del giallo c’è Senza dirci addio (Sellerio), il nuovo romanzo di Giampaolo Simic con cui lo scrittore viareggino torna a raccontare le avventure del giornalista di cronaca nera Dario Corbo, questa volta coinvolto in un’indagine che coinvolge la sua famiglia. La ex moglie Giulia è morta travolta da un pirata della strada e di fronte alla rabbia del figlio Luca, che incolpa il nuovo compagno della madre, Corbo decide di andare a fondo in quello che più che in incidente stradale assomiglia a un vero omicidio.

Una storia d’amore in crisi è al centro di un naufragio (Sem) di Daniele Pasquini. Valentina e Tommaso sono due trentenni normali, come tanti, che finiscono catapultati in un evento: di ritorno da un disastroso viaggio di nozze alle eccezionali Seychelles, dopo cui stanno gravemente meditando di lasciarsi, hanno un incidente aereo e precipitano su un’isola deserta. Illesi per miracolo, i due naufraghi nella loro lotta per la sopravvivenza si ritroveranno anche a combattere per il loro matrimonio.

Erosione (Edizioni E/O) di Lorenza Pieric è invece ambientato nella Chesapeake Bay, sulla costa atlantica degli Stati Uniti, in una zona in cui la terra deve fare da sempre i conti con l’Oceano. Tre fratelli, Anna, Geoff e Bruno, sono impegnati nell’ultimo trasloco dalla casa della loro infanzia: sono appena riusciti a vendere la villa di famiglia che ogni anno che passa è sempre più minacciata dall’innalzamento delle acque, e ora devono fare i con il distacco, con il rapporto complesso tra di loro e incerto con un futuro.

Veronica Galletta dentro Nina sull’argine (minimo fax), finalista al Premio Strega, mette a frutto il suo passato da ingegnere per raccontare la storia di Caterina, anche lei giovane ingegnere di origine siciliana, a cui viene affidato un cantiere importante nella pianura padana: qui, a Fulchré, dovrà costruire un argine sul fiume per evitare che esondi e dovrà fare i conti con la misoginia del suo capo e con la fine della relazione con il suo compagno.

Storia dalla provincia toscana

Simona Baldanzi con Se tornano le rane (Alegre) torna a raccontare la classe operaia della provincia toscana, l’importanza dei legami di classe e della solidarietà tra generazioni. Protagonista è Giorgia, che viene licenziata di colpo ed è costretta, insieme a sua figlia Camilla, a passare l’estate dai genitori. Tornare nei luoghi dove ha trascorso l’infanzia la costringe a fare bilanci e ripercorrere il proprio passato: prima una vita di impegno politico in quel e poi il lavoro alienante nella grande città.

In Le nostre assenze (Edizioni E/O), Sacha Naspinic intrecciare romanzo e autobiografia per raccontare una storia familiare travagliata e il delicato passaggio tra adolescenza ed età adulta. inizia col ritrovamento di una tomba etrusca e due ragazzini che decidono di scavarla di nascosto: ma insieme all’antico reperto vengono alla luce molti segreti del passato e gli avvenimenti che hanno coinvolto tre generazioni.

L’anno capovolto (Atlantide) di Simone Innocenti racconta la vicenda di un gruppo di amici tra i trenta ei quaranta anni, che si ritrovano insieme dai tempi dell’adolescenza sulle spiagge della Versilia e si ritrovano a Capodanno nella sfarzosa villa sul mare di Giulio e Francesca: si riveleranno gli intrighi, le invidie, i ei segreti che ognuno di loro si porta dietro da tutta la vita.

Tra ricerche esistenziali, distopie e viaggi letterari

un romanzo dal respiro esistenziale e filosofico La verità su tutto (Mondadori) di Vanni Santoni, finalista del Premio Viareggio. Protagonista e motore di tutta la storia è Cleopatra Mancini, una sociologa che conduce una vita normalissima finché non incappa in un video pornografico dove crede di riconoscere la sua ex ragazza, Emma, ​​​​e si convince col che la fine che ha fatpato sia per averla tradizionale e lasciata anni prima. Da lì partirà la sua indagine sulla questione del Male, che la porterà a scoprire le comunità spirituali più bizzarre e alla fine a diventare Shakti Devi e fondarne una sua.

L’osso del cuore (Edizioni E/O) è invece l’esordio dell’autrice maremmana Valentina Santini, ambientato in un’Italia distopica del 1976 dove si è imposto un regime militare durissimo. Casa Libertà è il luogo dove la dittatura imprigiona le persone di cui vuole disfarsi, contestatori e bambini con problemi: qui si incontrano e si intrecciano le storie di Asma, otto anni, che non è mai uscita dalla comune, a coi e Laura i militari hanno rapito il figlio neonato.

infine un viaggio letterario sulle orme dello scrittore cileno A Città del Messico con Bolano (Giulio Perrone) di Alessandro Raveggi, un percorso nella megalopoli sulle spoglie di un lago meraviglioso nel cuore dell’America, sordo orientarsi è impossibile, amata e raccontata da Roberto Bolaño nei suoi capolavori.

Bonus track: arcani e oracoli

Al termine di questa ricca lista di consigli di lettura, come un bonus track in fondo a un album, vi proponiamo due piccoli volumi per chi vuole scoprire la divinazione come strumento per conoscersi meglio.
Si tratta degli Filosofi Arcani (D Editore) di Francesco D’Isa e Alessia Dulbecco, un progetto philosophic e artistico che reinterpreta i classici tarocchi con un manuale e un mazzo di venticinque Arcani da utilizzare per riflettere su di sé.
L’Oracolo degli animali sacri (Vivida) di Francesca Matteoni presenta invece un mazzo di cinquanta carte con animali di terra, acqua, aria e fuoco, ritenuti sacri in diverse culture e attraverso le epoche, per riconnetterci con noi stessi attraverso la natura.

Leave a Comment

Your email address will not be published.