Amazon Prime Quanto Mi Costi? Ecco il prezzo dell’abbonamento in Europa (e dove si piazza l’Italia)

Ieri per qualcuno la notizia arrivata come un fulmine a ciel serenoma i più informati se l’aspettavano: il prezzo di Amazon Prime in Italia salir dal 15 settembre, passando da 36 a 49,90 annui. Un incremento del 39% che l’azienda ha motivato con “un aumento generale e sostanziale dei costi complessivi dovuti tutti’ dovuti, che incide sui costi specifici del servizio Amazon Prime in Italia e si basano su esterne, dal nostro controllo”. Sale anche il prezzo mensile, da 3,99 a 4,99, +25%.

L’ in Italia su base annua, a giugno, cresciuto dell’8%, quindi c’ altro oltre all’ quindi. C’è una sicuramente mera scelta di affarianche in conseguenza del fatto che il prezzo – come vedremo – era tra i pi bassi in Europe.

d’altronde quale momento migliore per far digerire un rincaro in un periodo in cui i prezzi stanno salendo su tutti i fronti? Difficile criticare Amazon, mettendosi nei loro panni, perché lamentarsi facilmente, ma accomodarsi dall’altra parte un po’ meno. Lo dicevamo già ieri, Amazon un’azienda che deve fare profitti ed quotata.

In fin dei conti, non siamo davanti a un servizio essenziale (per quanto i vantaggi offerti, per alcuni, lo configurino come tale), quindi saranno gli utenti a decretare l’adeguatezza del nuovo prezzo oppure no. Insomma, il mercato parler. Fa quindi un po’ specie leggere comunicati come quello del codacon o quello di Assoutenti.

“L’ottiene si abbatte anche sull’e-commerce, con Amazon che ha comunicato oggi ai propri clienti rincari per il servizio Prime cui il abbonamento, a partire dal 15 settembre 2022, salir da 3.99 euros a 4.99 al mese , mentre la tariffa passante da 36 euro annuale a 49.90 Lo denuncia il codaconche ha deciso di rivolgersi direttamente all’azienda chiedendo un incontro urgente“.

“A fronte di una rilascia all’8% Amazon ha deciso unilateralmente di aumentare i costi dell’abbonamento annuale addirittura del +38.6%, oltre 4 volte il tasso di crescita dei prezzi al dettaglio, mentre il costo della tariffa mensile sale del 25%”, spiega il codacons. “Rincari abnormi che pongono gli utenti in una posizione di evidente svantaggio, e sui quali la societ deve fare dietrofront. In tal senso il Codacons ha deciso di una istanza ad Amazon in cui si chiede un incontro urgente a rivedere la policy tariffaria e collaborare con i propri consumatori per impedire aumenti eccessivi in ​​cui volto dai costi degli abbonamenti in ungi uten pit dagli aumenti delle bollette e dei prezzi al dettaglio” conclude l’associazione.

“I rincari annunciati da Amazon sugli abbonamenti Prime sono del tutto inopportuni e arrivano nel momento peggiore per gli italiani“, dichiara Assoutenti. “Crediamo che colossi come Amazon deve impegnarsi per contenere le tariffe clienti e venire incontro alle esigenze dei propri clienti, assorbendo gli aumenti generati dall’attualità”, spiega il presidente Furio Truzziso inda questo optato per maxi-rialzi dei prezzi che agggraveranno la spesa per chi acquista online avvalendosi dei servizi della piattaforma”.

“Una decisione inopportuna e sbagliata, che dannegger gli utenti italiani e sulla quale Chiediamo all’Antitrust massima vigilanzaaffinch i diritti dei consumatori siano integrali tutela specie con riferimento al diritto di recesso in questa fase di cambiamento unilaterale delle condizioni contrattuali” conclude Truzzi.

badate bene, anche a noi piaceva pagare 36, e sappiamo già che qualcuno tirer fuori il tema delle tasse pagate in Italia da Amazon e la sua posizione dominante nel mondo costo e-commerce, ma quelli sono altri aspetti a cui dovrebbe badare la politica, mentre il di un servizio un’altra . Certo, si pu tornare a discutere sull’opportunit per Amazon di dividere la parte servizi dalle consegne, proponendo pi abbonamenti Prime, ma anche quello un punto che afferisce alla societaria, per cui si strategia sempre alla casella di partenza: prerendere.

Opinioni condivisibili o meno (nessuno qui pensa di avere la verit in tasca, si pu discutere civilmente), abbiamo dato uno sguardo ai prezzi di Amazon Prime praticati in Europa per capire in che posizione l’Italia: dove ci porta il nuovo prezzo di 49,90?

Amazon Prime, prezzo in Europa: classificazione

Ieri non solo l’Italia stata investita dall’aumento del prezzo dell’abbonamento di Amazon Prime, anche gli utenti spagnoli, tedeschi, francesi e inglesi hanno dovuto digerire la notizia. Ecco il dettaglio:

  • Regno Unito: da 79 a 95 sterline, +20%
  • Francia: da 49 a 69,90 euro, +43%
  • Germania: da 69 a 89,90 euro, +30%
  • Italia: da 36 a 49,90 euro, +39%
  • Spagna: da 36 a 49,90 euro, +39%

La “buona notizia” che l’Italia non ha subito il rincaro maggiore, il primato va alla Francia, mentre se guardiamo al prezzo vediamo che oltralpe si paga di pi, anche se qualcuno potrebbe obiettare che anche gli stipendi l sono pi alti. Vediamo Quanto costa il servizio su base annua nei paesi dell’unione europea in cui presente Amazoncon un sito dedicato:

  • Francia: 69,90 euro
  • Germania: 89,90 euro
  • Italia: 49,90 euro
  • Spagna e Portogallo: 49,90 euro
  • Polonia: 49 Złoty (10,30 euro al cambio)
  • Area dei Paesi Bassi: 2,99 euro al mese, per un totale di 35,88 euro (non c’ un piano annuale)
  • Svezia: 549 corone svese, al cambio 52,59 euro

chiaro che Amazon, pur avendo raccontato una frottola fermandosi al solo aumento dei costi legato all’ uscire, sta cercando comunque di non calcare troppo la mano nei paesi dove gli stipendi non sono cos elevati. Non un caso che Italia, Spagna e Portogallo vadano a braccetto. Stride un po’ il prezzo dei Paesi Bassi, dove il servizio sbarcato nel 2017.

Cosa offre Amazon Prime in Italia

I clienti Amazon Prime hanno accesso a molti servizi, che sono aumentati nel corso degli anni, non solo le consegne rapide. Ecco un quadro di massima:

  • Spedizioni veloci illimitate: spedizioni in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni, senza costi aggiuntivi
  • Prime Video: Migliaia di film e serie TV in streaming, incluse le serie Prime Original egg match della UEFA Champions League.
  • Amazon Music: pi di 2 milioni di brani, e anno di playlist senza pubblicit.
  • Preventivo e sconti solo per i clienti Prime – Preventivo lampo con 30 minuti di anticipo.
  • Prime Reading: accedi a qualcosa di eBook dal tuo Kindle Fire, dal tuo dispositivo Kindle o dall’app Kindle (iOS e Android).
  • Amazon Fresh: consegna della spesa in fasce di 2 ore. Il servizio disponibile a Milano, Roma, Torino e Bologna.
  • Prime Gaming (ex Twitch Prime)
  • Amazon Photos: archivio un numero illimitato di foto.

L’offerta ampia, ma non detto che tutti i servizi siano utili a tutti. Per questo vi chiediamo: rinnoverete l’abbonamento al nuovo prezzo o proverete a vivere senza Amazon Prime? Fatecelo sapere nei commenti.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.