bonus fino a 70mila euro

la presentazione Ecity L12
Autobus elettrici a Cremona – foto ufficio stampa Comune

Sono giorni di bonus e incentivi a pioggia, anche se mancano ancora decreti e piattaforme informatiche. Dopo quello sul retrofit (leggi qui), e quello sui camion (attivo da qualche tempo) ora viene pubblicato il decreto by minibus (fino a 22 posti) e autobus turistici (oltre 22 posti). Sono 50 milioni, ma 25 per mezzi con motori a gasolio e gli altri 25 per veicoli elettrici, ibridi, Cng e Lng.

Sono 50 milioni, la metà di minibus e bus elettrici

Autobus elettrico
A Milano anche l’autobus a due piani è elettrico
Autobus elettrico Faenza
Il servizio a Faenza è partito nel 2013

Sono incentivi ricchi e generosi e sono destinati ad autobus per servizi turistici e per lunghe percorrenze. Sono interessante perché questi mezzi sono spesso utilizzati per servizi di navetta o all’interno dei grandi centri urbani quindi percorrono piccole tratte e prevede soste dove un veicolo full electric può facilmente fare un rabbocco ed eliminare completamente il problema dell’autonomia.

Una nicchia, ma con forti impatti ambientali e sanitari visti che certi autobus turistici sono sempre in movimento in zona densamente popolata, dove l’elettrico corre ad armi pari se non più forti rispetto ai mezzi tradizionali e inquinanti. Basti pensare ai sempre maggiori limiti di circolazione nei centri storici dove transitano questi mezzi.

Ci sono casi interessati, pensiamo a Faenza (leggi qui) sorda valle lontana 2013 i minibus elettrici percorrono il centro storico.

Incentivi: agli elettrici 70 e 50mila euro (con i minibus)

sono gli elettricista di autobus a prendere il contributo a fondo perduto più alto tra tutte le alimentazioni come si può leggere nella scheda sotto. Vediamo nel dettaglio: da 70.000 euro per l’acquisto di autobus elettrici con oltre 22 posti ai 50.000 euro per gli autobus elettrici fino a 22 posti. a proposito ibridi si scende a 60 e 40mila euro. Ci si ferma, ma è sempre un ottimo contributo, a 50 e 30mila euro per l’alimentazione Cng e Lng.

scheda prodotto
I contributi per acquista minibus e autobus green approvati dal ministero

Io 25 milioni per gli autobus a gasolio

Prendono meno ma sono pur sempre contributi consistenti quelli per veicoli con motore Euro VI Step E o superiore. Sorge il dubbio di come già ora e nei prossimi anni possono circolare nelle aree urbane più centrali soprattutto i minibus da 9 a 22 posti. In totale ci sono a disposizione 25 milioni. Di questi 5 milioni sono destinati a minibus con queste citazione: 20mila per i mezzi fino a 5 tonnelate e 30mila quando si superano. La fetta più grande della torta ovvero 20 milioni di euro è destinata ad bus turistici con oltre 22 postic che possono ricevere un contributo fino a 40mila euro.

Contributi per gli autobus euro 6 approvati dal ministero

Altri 5mila euro per chi rottama

Retrofit per autobus elettrici
Un autobus convertito in elettrico in Germania con e-fit

I contributi possono crescere di 5mia euro per ciascun mezzo acquistato a cui corrisponde un veicolo rottamato di classe inferiore a euro VI. Queste le disposizioni più importanti del decreto firmato dal ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini.

In una nota stampa si sottolinea: “Nello specifico, gli incentivi sono rivolti alle imprese di trasporto passeggeri per l’acquisto di autobus nuovi di fabbrica“. Sarebbe stato interessato, come successo Germania (leggi qui) e si sta sperimentando in Francia (leggi qui), anche una misura per il retrofit, molto più semplice e conveniente per gli autobus rispetto a tutte le auto. Infine è importante sapere che con “successivo decreto direttoriale saranno emanate le disposizioni per la domanda“. Speriamo il prima possibile.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Notiziario e al canale Youtube di Vaielettrico.it —

Leave a Comment

Your email address will not be published.