chi è il primo della classe?

Due mezzi accomunati da una grande qualità costruttiva e da una componentistica di primo livello. Separati da un cavallo di potenza e da poche città di euro sul prezzo di listino, sono il punto di riferimento in questo florido segmento di mercato

Andrea Brambilla

I maxi scooter di media cilindrata sono da sempre il mezzo di trasporto ideale per chi ha necessità di percorrere chilometri sia in città che su strade extra urbane. Il loro punto di forza è la duttilità in ogni situazione. Honda Forza ed Yamaha Xmax si presentano con uno stile molto ricercato e con un’ottima qualità costruttiva, difficile configurazione quale sia il migliore.

disegno

L’Honda Forza 350 sfoggia il classico stile da “scooterone”, l’Xmax invece è più compatto e con un design dall’indole più sportiva. Dimensioni e peso sono praticamente identici anche se dalle forme non si sarebbe direbbe. In entrami i casi si nota una grande cura per il dettaglio, oltre all’uso di un’eccellente componentistica che sembra studiata per durare nel tempo. L’allestimento top di gamma Tech Max firmato Yamaha si distingue per le finiture dedicate ed una maggiore attenzione ai particolari rispetto allo scooter Honda. Entrambi i mezzi mettono a disposizione un vano sotto sella capiente, rivestito e anche illuminato, che permette di stirare fino a due caschi integrali. Notevoli le luci a Led che molto bene e riescono ad illuminare bene la strada in ogni condizione.

ergonomia

Il Forza 350 vanta una posizione di guida bassa e confortevole. La sella dista 780 mm da terra e la pedana è particolarmente comoda e spaziosa per i piedi. Il manubrio è ampio e le braccia non sono mai troppo tese, in compenso le dita della mano sono alle prese con molti pulsanti, soprattutto sul lato sinistro da dove si ottiene anche il pratico cruise control. Lo scooter-Max Yamaha si distingue per una seduta leggermente più alta con 795 mm di distanza dall’asfalto, mentre la posizione di guida è più rispetto al suo concorrente. La sono forse un po’ troppo piegate e per questo si tende a sedersi in posizione più arre bracciatrata anche per riuscire a controllare meglio gli specchietti. Impressionante la cura per il dettaglio della sella con cuciture e doppi toni.

Equipaggiamento

L’allesimento Tech Max offre un equipaggiamento a cui non manca quasi nulla. Di serie la sella con imbottiture in pelle, faro posteriore fumé, manopole dedicate, poggiapiedi in alluminio, fari a Led, la chiave keyless, Abs e controllo di trazione. La strumentazione è composta da due quadranti e un display central facile da consultare. Anche il Forza utilizza una strumentazione classica ed essenziale. Di serie il comando elettronico del cupolino, la chiave keyless, fari a Led, il controllo di trazione e l’Abs.

Motore e ciclistica

Leggero più grande di cubatura con 330 cc l’Honda Forza sviluppa una potenza di 29.2 cavalli. La coppia erogata è invece di 31.5 Nm a 5.250 giri/min cc. La ciclistica fa affidamento su una forcella telescopica con steli da 33 mm, mentre al posteriore lavora un doppio ammortizzatore regolabile nel precarico. Sulla bilancia il peso della forza, in ordine di marcia, è di 184 kg. L’Xmax ha una coppia cilindrata di 292 cc, la potenza erogata è di 28 cavalli vapore, con una coppia massima di 29 Nm a 5.750 giri. Anche in questo caso all’anteriore lavora una forcella telescopica, al posteriore un ammortizzatore regolabile nel precarico doppio. Rispetto alla forza l’impianto frenante è più generoso nelle dimensioni con un disco da 267 mm all’anteriore e uno da 245 mm al posteriore. Il peso dell’Xmax 300 è questo 180 kg.

vieni ciao

L’Xmax 300 trova il suo habitat naturale in città essendo agile nel traffico e reattivo nello scatto al semaforo. Il rovescio della medaglia è un controllo di trazione un po’ invasivo con il motore che sembra un po’ di più rispetto a quel solo cavallo di differenza dalla Forza. La taratura delle sospensioni è un po’ rigida nell’assorbimento delle sconnessioni della strada a fronte di una guida più sportiva quando ritmo e curve. L’Honda è meno agile in città, ma in autostrada è molto stabile e offre anche più protezione dal vento, sia per il busto che per le gambe, rispetto al suo avversario. Il propulsore è particolarmente pronto in partenza, anche se a sorprendere è la velocità di punta che tocca e supera i 140 km orari con un confort di marcia invidiabile. Entrambi questi mezzi hanno una guida che riesce ad adattarsi in varie situazioni dal traffico della città alle alte velocità sulle arterie a scorrimento veloce. L’elettronica inoltre dà una mano ad entrambi in situazioni di scarsa aderenza aumentando il livello di sicurezza percepito da chi guida.

Conclusioni e prezzi

Il Forza 350 ha un prezzo di 6.195 euro ed è disponibile in unico alltimento. Per l’Xmax 300, nell’allestimento top di gamma Tech Max, occorrono invece 6.699 euro, ma la dotazione è più completa. Difficile stabile quale sia il mezzo migliore, le differenze sono minime e la qualità costruttiva è davvero alta. A far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra sono solo i dettagli e le preferenze personali stilistiche in fase d’acquisto. Sia Honda che Yamaha hanno costruito due maxi scooter pratici e funzionali, che si adattano molto bene sia all’uso cittadino che a quello extra urbano.

Scheda tecnica

Honda Forza 350

Motore Monocilindrico, Euro 5
Cilindrata 330 cc
Potenza 29,2 CV a 7.500 giri/min
coppia 31,5 Nm a 5.250 giri/min
Peso 184 kg
Prezzo da 6.195 Euro

Scheda Tecnica

Yamaha Xmax 300

Motore Monocilindrico, Euro 5
Cilindrata 292 cc
Potenza 28 Cv a 7.250 giri/min
coppia 29 Nm a 5.750 giri/min
Peso 180 kg
Prezzo 6.699 euro



Leave a Comment

Your email address will not be published.