Ecco le prime foto del revival Evolution

La nuova serie è attesa in tv, su Paramount+, quest’autunno.

“Gioia contro oscurita”. “Sexy, sexy, sanguinoso”. “Pis strutturato, sostenuto, mentalmente disturbante”. “Più grande, più veloce, più forte”. Così le stelle di Menti criminali: evoluzione descrivi su Intrattenimento settimanale l’imminente revival del crime drama di successo terminato solo due anni fa dopo 15 stagioni. La nuova serie, lunga 10 episodi, coinlow gran parte dei protagonisti dell’ultima volta: Joe Mantegna, Paget Brewster, Aisha Tyler, Kirsten Vangsness, AJ Cook e Adam Rodriguez. Si concentra su un singolo caso, una storia che Erica Messer ha pensato anche agli avvenimenti più recenti, la pandemia di Covid-19 prima di tutto. In attesa che Paramount+ ne ufficializzi la data autunnale, il sito ne ha diffuso le prime photo ufficiali.

La trama di Criminal Minds: Evolution

Menti criminali: evoluzione vedrà la squadra affrontare “la sua più grande minaccia”: un individuo che ha approfittato della pandemia per costruire una rete di altri serial killer. Ora quella rete è diventata operativa e la squadra deve dargli la caccia, un omicidio alla volta. Il Grande Cattivo in questione, Elias Voit (Zach Gilford, Luci del venerdì sera), è l’analista di una grande azienda di informatica, un tipo con un lato oscuro e un’ossessione per la morte. “Era febbraio del 2020 quando Menti criminali terminò la sua corsa su CBS. E, in poche settimane, il mondo è cambiato. Entro la fine di quell’estate, quando la vita sembrava così incerta e spaventosa, abbiamo a parlare del fatto che forse dovevamo riportare in onda la serie, e non nel modo di CBS, ma in un modo nuovo, in cui poter raccontare storie che tutti conosciamo e amano”, spiega Messer. “Vi portiamo nell’oscurità, vi terrorizziamo e poi ve ne ti fuori, ma ci adattiamo al mercato dello streaming. Menti criminali è un gigantesco successo in streaming che è stato creato prima che lo streaming fosse un verbo”.

Menti criminali: evoluzione

Menti criminali: evoluzione

La sceneggia aggiunge: “Emoziona tutti noi poter tornare e raccontare storie familiari e. E, naturalmente, membri alcune persone non sono disponibili perché hanno altri progetti, ma sei degli otto del BAU con cui averenel a torner tempo la 2020 Incrociamo le dita affinché gli altri che stanno facendo altre cose che possono venire a giocare ogni tanto Questa è la speranza. [Nel frattempo] le loro scrivanie avranno ancora delle cose che appartengono agli. Non sono andati via. E per quanto riguarda la scrittura, sono tornata io, è tornato Breen Frazierè tornato Chris Barbour. Avevamo concluso la serie tutti insieme. Ho intitolato il primo episodio Solo per iniziareche suona un po’ sciocco perché è l’episodio 325. Ma, in un certo senso, abbiamo appena ricominciato”.

Dove ritroviamo i personaggi

Messer anticipa poi qualcosa sul punto in cui troveremo i personaggi nell’esatto momento in cui Menti criminali: evoluzione inizia il suo racconto. “Ognuno è in un posto molto diverso”, rivela. “Abbiamo Prentiss, che è stata promossa. Ha una nuova posizione in cui supervisiona dozzine di unità. Rossi ha preso il suo posto come capo della squadra, ma sta passando qualcosa di grosso. Quindi, quando lo incontriamo nei primi due un episodi, è po’ in tutte e cinque le fasi del dolore. Scopriremo perché entro la fine della prima ora. Alvez ha cercato di osare una mano a gestire i casi rimanendo in qualche modo lì dov’era, mentre JJ e Lewis hanno risposto a ogni singola richiesta di consulenza che hanno ricevuto nell’ultimo anno, il che significa molte notti fuori casa e passate per strada. La richiesta dall’alto, dei burocrati, è: ‘Fare di più con meno’. Penso che tutti possiamo relazionarci con questo. I i nostri team sono stati ridotti e tutti hanno ancora la stessa quantità di lavoro da fare”.

Menti criminali: evoluzione

Menti criminali: evoluzione

Foto: Monty Brinton, Michael Yarish / Paramount+ (Settimanale di intrattenimento)

Leave a Comment

Your email address will not be published.