Empoli-Roma 1-2, Dybala e Abraham regalano tre punti a Mourinho

Una vittoria meritata ma offerta. Un 2-1 che fa risorgere la Roma di Mourinho e rilancia le sue ambizioni in campionato riportandola al quarto posto, ad una sola lunghezza dalla vetta. Ad Empoli ha brillato la luce di Dybalaautore di un pregevole gol e dell’assist decisivo sul gol di Abramo. Per il resto il solito repertorio di pali colpiti e di occasioni fallite, a cominciare da un rigore di Pellegrino. Per i padroni di casa inutile la rete del momentaneo pareggio realizzato nel finale del primo tempo da bandinelli.

Le scelte di Mourinho e Zanetti

Mourinho ritrova Abraham davanti con Pellegrini e Dybala alle sue spalle. Celik guadagna posto a destra, sulla sinistra c’è Spinazzola. Zanetti si affida di nuovo alla coppia Lammers-Satriano in attacco, mentre a Pjaca vanno le chiavi della trequarti.

Primo tempo vivace, Dybala illumina la Roma

Il primo tempo è divertente con l’Empoli che parte forte e la Roma che cresce piano ma quando lo fa mette i brividi agli avversari: siamo solo al 6′ quando Dybala accende la sua serata con una deviazione sotto misura che colpisce in pieno il palo. E’ solo l’antipasto di una serata di livello assoluto per l’argentino. Passano dieci minuti e la Joya trova la rete del vantaggio dipingendo una traiettoria da sogno con un sinistro a giro dal limite che non dà speranze a Vicario. E’ l’1-0 che sblocca la partita ma scuote l’Empoli che comincia a macinare gioco mettendo più volte in difficoltà la retroguardia giallorossa. Pjaca prima e un clamoroso palo da Satriano poi sono un segnale chiaro di allarme per la Roma che soffre la spinta di parigino sulla fascia (che duello con Celik) e l’intraprendenza di satriano e Lammers lì davanti. Gli ospiti però non aspettano passivamente ma si propongono in avanti creando palle gol grazie al genio di Dybala. Proprio sul tramonto della prima frazione è l’Empoli a trovare il pari grazie ad un furbo quanto spettacolare colpo di testa di Bandinelli che sfrutta la passivita della difesa giallorossa su un cross dalla destra di Stojanovic.

Ripresa, quant emozioni!

La ripresa comincia nel segno della Roma con Ibanez ad un passo dal gol di testa su un cross pennellato di Pellegrini: sulla linea di porta è Parisi a ribattere con un intervento decisivo. Gli ospiti tengono in mano il pallino del gioco ma manovrano in modo troppo compassato permettendo all’Empoli veloci ripartenze. La fatica si fa sentire sulle gambe e di occasioni da gol se ne vede poche. Già 70′ è Satriano a divorarsi il gol del vantaggio su imbeccata del neo arrivato Akpa Akpro: l’attaccante si infila bene alle spalle di Mancini ma sul più bello calcia clamorosamente a lato davanti a Rui Patricio. La Roma trema ma un minuto dopo trova il gol del 2-1 grazie all’ennesima grande giocata di Dybala che dalla destra pennella in area un cross al bacio per Abramo, bravo a ribadire in gol sotto misura. Poco dopo i giallorossi potrebbe minacciare la possibilità di mandare in archivio la sfida grazie ad un rigoroso concesso dall’arbitro Marinelli per un atterramento di Ibanez ma sul dischetto Pellegrini fallisce l’occasione sparando sulla traversata. Mourinho corre ai ripari ed integra prima sopra e poi Belotti. Proprio i nuovi entrati hanno due buone occasioni neutralizzate dai riflessi felini di Vicario, poi ci pensa Akpa Akpro a prendersi la scena prima colpendo il palo con una conclusione secca dal limite e poi facendosi espellere per un intervento molto duro su Smalling. Durante i nove minuti di recupero è l’Empoli a sfiorare il pari con Ismajlil che dal limite spaventa Rui Patricio. Prima del fischio finale c’è ancora il tempo per vedere l’ingresso di Camara. La Roma può festeggiare una vittoria importante ma arrivata con troppa sofferenza. Mourinho ancora una volta deve ringraziare la sua joya.

Dybala, magia e abbraccio a Zaniolo.  Abraham c'è, festa Roma

Guarda la galleria

Dybala, magia e abbraccio a Zaniolo. Abraham c’è, festa Roma

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio Cup

Leave a Comment

Your email address will not be published.