Esercito italiano, in arrivo i blindati: acquistati altri mezzi, di cosa si tratta

Prosegue un passo spedito il programma di ammodernamento del parco mezzi del nostro esercito italiano. Dopo gli investimenti per l’acquisto di nuovi 13 radar controfuoco, ora tocca alle blindo Centauro II aumentare di numero.

vieni a riportare aresdifesa.itl’ordine di nuovi mezzi rientra nel progetto di rinnovamento delle componenti medie e pesanti che l’Esercito ha intenzione di portare a termine, tra le altre cose, con la sostituzione delle blindo Centauro entrate in servizio a partire dalla seconda meta del secolo lo scorso, e che non hanno più la prestanza e la resa che avevano un tempo, tantomeno sono in grado di rispondere ai requisiti di protezione antimina ed anti IED, indispensabili per la difesa del potenziali attacchi.

La parola d’ordine è: farsi trovare pronti, a qualsiasi evenienza ed essere un Esercito sempre all’avanguardia.

Scopriamo insieme come si può accedere i nuovi ciechi acquistati e che potenza hanno.

Esercito italiano: acquistati nuovi blindati

Nel contratto in essere con il Consorzio Iveco-OTO Melara (CIO) è stato aggiunto un ordine per l’allestimento di ulteriori 16 cieco 8×8 Centauro II o Nuova Blindo Centauro. A sottoscrivere l’Atto Aggiuntivo è stata la Direzione Armamenti Terrestri del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti e comprende anche il supporto logistico integrato decennale, le relative apparecchiature e la garanzia estesa.

A fronte di un acquisto iniziale di 150 blindo, l’Esercito ha sottoscritto ordini per 122 esemplari, suddivisi in un primo ordine di 10 mezzi; un secondo di 86+10 in vista e un terzo ordine di 16.

Cosa sono le cieche Centauro II

La blindo Centauro II o Nuova blindo Centauro è un’autoblindo cacciacarri ed è destinato all’equipaggiamento dei Reggimenti di Cavalleria di Linea.

Maggiore in potenza, osservazione, mobilità, ergonomia, condotta di tiro e protezione dell’equipaggio rispetto al Centauro I, la blindo Centauro II è un veicolo innovativo, in grado di operare in qualsiasi scenario: dalle naziale a difesa della in teatro.

Composta da un cannone 120/45 mm ad anima liscia stabilizzata, la blindo Centauro II garanzia:

  • Alte prestazioni sulle lunghe distanze;
  • Un adeguato livello di protezione balistica, antimina ed anti IED;
  • L’adozione di sistemi di puntamento di terza generazione e di sistemi di comando e controllo allo stato dell’arte.

Il nuovo motore IVECO VECTOR 8V – EURO III è in grado di erogare oltre 700 hp e la è assicurata dalla trasmissione ad H tipica dei blindati 8×8 della famiglia Centauro.

La Centauro II adotta sedili ad assorbimento di energia per gli equipaggi delle torrette HITFACT Mk II per attenuare gli effetti di eventuali esplosioni di mine sottoscafo e IED od ordigni esplosivi improvvisati, oltre ad assicurare personale maggiore.

La torretta HITFACT Mk II in lega balistica ad alte prestazioni è armata con un cannone da 120/45 mm a basso sforzo di rinculo che può essere asservito ad un sistema di caricamento automatico delle munizioni.

La blindo Centauro II è dotata di un armamento secondario che consta di una mitragliatrice media calibro 7.62×51 mm coassiale al cannone, mentre sul cielo della torretta può essere installato una RWS Hitrole-L con altra mitragliatrice media o pesante calibro 12.7 ×99 mm, od alternativamente lanciagranate automatico Mk 19 da 40 mm.

La torretta HITFACT Mk II adotta un vano munizioni anti-esplosione separato dall’equipaggio, al fine di aumentare le capacità di protezione e sopravvivenza della blindo.

Inoltre, è prevista l’installazione di un sistema di laser allarmante connesso ad un sistema di contromisure oltre ad un sistema di jamming che protegge il veicolo da combattimento dalle minacce IED.

In condizioni di combattimento, la Centauro II ha un peso che superale 30 tonnellate, con un rapporto potenza/peso di 24 cv/t. Su strada raggiunge una velocità massima di 105 km/h ed un’autonomia superiore gli 800 km a 70 km/h di velocità.

Leave a Comment

Your email address will not be published.