guardate dov’è stato beccato (FOTO)

Il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, è stato il grande protagonista nella tappa brianzola. Il monegasco, post GP, è stato costretto ad una sosta supplementare.

Non sono bastate le tre soste, nel Gran Premio d’Italia, a Charles Leclerc nella giornata di domenica 11 settembre. Il giovane, in gara, ha provato una strategia diversa per placare il ritmo furioso di Max Verstappen. Il ventiquattrenne è scattato a fionda dalla pole, mettendo subito in chiaro a Russell che non vi sarebbe spazio per alcun tentativo di sorpasso. Alla prima variante il #16 ha chiuso la porta all’inglese della Mercedes e ha impostato una gara d’attacco sulle soft.

Charles Leclerc (foto Ansa)
Charles Leclerc (foto Ansa)

Il primo stint è stato “frenato” dall’episodio che ha coinvolto l’avaria dell’AM di Sebastian Vettel. Il pilota tedesco ha determinato l’uscita della VSC. A quel punto gli strateghi della Scuderia di Maranello hanno colto la palla al balzo per richiamare, con una sosta anticipata, il leader della corsa. Il pit stop è avvenuto nel perfetto timing e Charles è uscito proprio davanti al suo compagno di squadra che, nel frattempo, era riuscito a rimontare sino alla quarta posizione. Il monegasco, sulle mescole medie, non ha potuto tenere il ritmo di Max Verstappen. L’olandese, anche grazie all’assetto della sua RB18, non ha dello splendida degrado gomme soft, ottenendo una vittoria finale. Charles è stato costretto a due soste, che poi sono diventate tre, nel corso delle ultime battute, speranza nella speranza di giocarsi la vittoria nelle tornate finali. Red Bull, provocazione sociale contro la Ferrari: che smacco (FOTO).

Le vetture F1 hanno seguito l’auto di Daniel Ricciardo si sono prolungate a tal punto che i driver non hanno avuto più la possibilità di tornare a spingere il pedale dell’acceleratore al massimo. Una delusione per i tifosi, ma anche per Leclerc che ha voluto aggguantare la prima posizione di Max Verstappen. Una eventuale ripartenza avrebbe permesso anche a Carlos Sainz di lottare per il terzo gradino del podio vs Russell. Purtroppo gli errori della direzione gara hanno segnato le ambizioni dei ferraristi e non solo. Tutti erano convinti di poter avere una chance nel finale, dato il montaggio delle mescole soft. Con la quinta vittoria consecutiva di Charles Leclerc, si allontana, definitivamente, la possibilità di sfidare Max Verstappen per la corona iridata.

Leclerc, la sosta supplementare dal benzinaio

Charles è sembrato abbastanza abbattuto dall’ennesimo risultato positivo del rivale. La RB18, al momento, nelle mani del campione del mondo sembra una vettura, nettamente, superiore. Domanda di passo, ma anche di velocità. La wing austriaca ha sempre ottenuto il massimo su circuiti dal basso carico come Jeddah, Spa e si è confermata al top anche a Monza. A Singapore il figlio d’arte di Jos potrebbe festeggiare il suo secondo titolo global consecutivo. Charles è sembrato, chiaramente, abbattuto dalla superiorità dell’avversario. Avrebbe voluto regalare una straordinaria emozione ai tanti tifosi che hanno invaso le tribune, ma alla fine è arrivato una seconda posizione, senza neanche un testa a testa finale. F1, Toto Wolff contraddice Binotto: scoppia il caos a Monza.

Dopo la corsa, ai media Ferrari, Charles ha dichiarato: “Monza è sempre incredibile, anche se dalla pole position avrei voluto portare a casa la vittoria. Purtroppo le cose sono andate in un altro modo oggi ma vedere i tifosi sotto il podio mi ha tirato sul morale. Il passo era buono specie considerando che le nostre aspettative su questa pista non erano particolarmente grandi. Siamo riusciti a lavorare bene nel corso delle sessioni di prove fino a conquistare la pole, che è stata una bella sorpresa. Abbiamo fatto dei passi avanti, questo weekend siamo stati più competitivi e quindi sono fiducioso in vista di Singapore”.

In ogni caso, in classifica piloti, Charles si è ripreso la seconda posizione, stando a nove punti davanti a Sergio Perez. Al termine dell’estenuante corsa brianzola, Charles ha lasciato la pista, ma è rimasto quasi a secco e si è fermato a fare benzina ad un self service. Una scenetta particolare, dato che il monegasco non aveva nessun membro della sicurezza intorno. La foto è finita sui social ed è diventata virale, postata su FB dalla pagina MemasGP. Capita a tutti di accorgersi di essere rimasti in riserva e Charles ha deciso di fare l’ennesimo rifornimento di giornata, in via Boito, al self service. Stavolta non ha avuto bisogno dei meccanici della Scuderia.

La Ferrari 488 Pista Spider di Charles Leclerc è equipaggiata con V8 da 720 CV e 770 Nm di massima. Un bolide che, naturalmente, beve tanto, scattando sullo 0-100 in meno di 3 secondi, mentre i 200 orari arrivano in appena 7,6 secondi. La velocità di punta è invece di 340 km/h. Di sicuro un tifoso, avendo notato il bolide del campione si sarà fermato alla pompa per un selfie. Carlo, senza particolari problemi, si è fatto immortalare mentre faceva il pieno al suo gioiellino. Dopo il partito il rifornimento il ferrarista è risalito a bordo della 488 ed è verso casa.

Entra nel gruppo quote di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno notizie gratuite su preventivo di lavoro ed economia

  1. Telegramma – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo

Leave a Comment

Your email address will not be published.