il quartetto dell’inseguimento femminile parte alla grande! Attesa per l’inseguimento maschile – OA Sport

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA IN DIRETTA

18.32 Gli svizzeri fanno sul serio: oltre cinque secondi di vantaggio sulla Polonia ai 3000 metri.

18.30 Adesso parte il quarto quartetto, quello della Svizzera formato da Thiebaud, Vogel, Imhof e Vitzhum.

18.28 Bella rimonta nella finale della Polonia che vola in testa con il tempo mar 4:02.702.

18.25 Ai 2000 metri la Polonia è ad oltre un secondo dal Belgio.

18.22 Tocca a Staniszewski, Banaszek, Majewski e Rudyk che rappresentano il quartetto della Polonia.

18.20 4:03.021: il Belgio lima di tre decimi il crono degli spagnoli.

18.18 Il Belgio a metà gara ha un margine di quattro decimi sulla Spagna.

18.16 Il quartetto del Belgio è composto da Senrame, The Brother, Van Mulders e Bernard.

18.13 4:03.340 il tempo della Spagna: ampiamente migliorabile già dal Belgio.

18.11 Comincia la Spagna con Martorell Haga, Romero Villanueva, Mora Vedri e Torres Barcelo.

18.09 Adesso tocca ai nove quartetti maschili: Spagna, Belgio, Polonia, Svizzera, Germania, Francia, Gran Bretagna, Danimarca e Danimarca Italia.

18.07 La Germania vince le qualifiche dando 1.822 alle azzurre con un finale davvero incisivo.

18.05 La Germania è vicina al tempo dell’Italia ai 3000 metri.

18.02 Ora è la volta dell’ultimo quartetto: la Germania. Le schierano tedesche Brennauer, Brausse, Kroger e Klein.

18.00 VITTORIA GUAZZINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!! E’ UN TRENOOOOOOO!!!! 4:16.510! Un secondo e mezzo di vantaggio sulla Francia: davvero meravigliose le azzurre che si qualificano alla fase finale con autorità.

17.59 Sei decimi di ritardo per le azzurre, mail trend è positivo.

17.58 Ai due chilometri l’Italia è dietro di due decimi rispetto alla Francia. Non bisogna scomporsi e dobbiamo rimanere agganciati.

17.56 Sono partite fortissimo le azzurre! Al primo chilometro vantaggio di quattro decimi sulla Francia.

17.54 E ora è il turno dell’Italia! Rachele Barbieri, Vittoria Guazzini, Martina Fidanza e Letizia Paternoster puntano almeno alla terza posizione per rientrare nella top-4 in vista della finale di tappa.

17.53 Finale di accelerazione della Gran Bretagna che è seconda dietro alla Francia a meno di due secondi. Questo dimostra che le britanniche avevano grande margine.

17.52 Progressione delle britanniche che rientrano fino a due secondi di ritardo.

17.50 Oltre due secondi di ritardo per la Gran Bretagna nei confronti della Francia a metà gara.

17.48 Mancano tre quartetti: adesso la Gran Bretagna al via con Morris, Knight, Roberts ed Evans.

17.46 4:30.952 il tempo della Polonia che è quarta a quasi 13 secondi dalla Francia.

17.45 Si disuniscono le tre polacche rimaste: non ci sono rimaste zia energia nel serbatoio.

17.43 Già sei secondi di ritardo per le polacche ai 2500 metri. Il tempo delle transalpine lo batteranno in poche.

17.41 In partenza il quartetto composto dalle sorelle Pikulik, Plosaj e Szalinska.

17.39 4:26.028 tempo dell’Irlanda che si inserisce in terza posizione fra l’Irlanda e la Svizzera.

17.37 Poco dopo metà gara le irlandesi rimanere in tre e si scompongono.

17.36 Tre secondi e mezzo di ritardo per le ragazze irlanesi a metà gara.

17.34 Partono le irlandesi: il quartetto bronzo europeo in carica è formato da Kay, Griffin, Sharpe e Murphy.

17.33 4:33.154: terza posizione per la Svizzera ad oltre quindici secondi dal miglior tempo fatto dalla Francia.

17.31 Rimangono troppo presto in tre le elvetiche: riusciranno a rimontare sulle francesi.

17.29 Sbandano le svizzere dopo ogni curva e dopo poco più di un chilometro pagano già cinque secondi dalla Francia.

17.27 E’ la volta del quartetto della Svizzera composto da Andres, Buri, Mettraux e Seitz.

17.25 4:23.843 il tempo delle olandesi a più di cinque secondi e mezzo dalla Francia: seconda posizione per i Nederlandesi.

17.23 Ai 2600 metri l’Olanda paga quattro secondi rispetto alla Francia: il tempo delle transalpine è già un buon riferimento.

17.21 Parte l’Olanda: quartetto formato da Hengeveld, De Zoete, Raaijmakers e Van der Hulst.

17.19 4:18.074 per la Francia e quasi venti secondi rispetto alla Spagna: 55.797 km/h la velocità media.

17.18 Si sfila Copponi, mentre le altre procedono molto compatte.

17.16 A metà gara le francesi hanno già oltre 11 secondi di vantaggio sulla Spagna.

17.13 Tocca al quartetto francese composto da Berteau, Fortin, Copponi e Borras.

17.11 Calvo Barbero, Isasi Cristobal, Martin Martin e Larrarte Arteaga fanno registrare un tempo mar 4:37.811: crono decisamente alto per le spagnole.

17.09 Iniziano le qualifiche dell’inseguimento femminile: la Spagna è il primo quartetto a partire.

17.07 L’Italia ora affronterà l’ultima fase: una sfida chiaramente impossibile per gli azzurri che hanno centrato l’obiettivo tutt’altro che atteso della qualificazione.

17.05 Sembra pressoché impossibile andare ad insediare il dominio degli olandesi. E’ difficile immaginare che l’oro non vada al terzetto delle meraviglie.

17.02 35.036 per l’Olanda! Tempo monstre per i campioni del modo arancione: oltre sei decimi di vantaggio sulla Gran Bretagna. Semplicemente inarrivabili.

16.59 Francia che è seconda alle spalle della Gran Bretagna: 35.751. Ora manca solo l’Olanda campione del mondo in carica.

16.56 Problema in partenza per i transalpini che si desidera ripetere le operazioni al via.

16.54 Mancano Francia e Olanda, le due Nazionali che si giocheranno l’oro.

16.52 La Polonia va alle spalle della Gran Bretagna: 35.903 per i polacchi. Italia sesta.

16.49 Gran Bretagna che va in testa in 35.638, Italia quinta.

16.46 A complete questa qualificazione mancano le migliori quattro sulla carta.

16.43 Cambia nuovamente la squadra al comando: Polonia prima con 35.903, Italia quarta.

16.40 Repubblica Ceca al comando in 36.256, Italia che al momento è terza. Probabile che gli azzurri chiudano ottavi.

16.37 L’Ucraina è solo quarta, dunque l’Italia conquista l’accesso al primo turno! Gran colpo per i giovanissimi ragazzi azzurriche per il futuro cresceranno tantissimo.

16.34 Spagna che va al comando e sopra l’Italia: 36.661.

16.30 Lituania che va dietro all’Italia con 36.928. Servire dietro mettere un’altra nazionale per passare il turno.

16.27 36.813 il ritmo degli azzurri a 58.674 km/h.

16.25 La prima a partire sarà la giovane Italia: Matteo Tugnolo, Matteo Bianchi e Daniele Napolitano. Obiettivo ovviamente quello di entrare nella top-8, con occhio un verso il futuro.

16.23 A breve toccherà agli uomini. Sono dieci le nazionali iscritte, avanzeranno al primo turno solo le migliori otto, con dunque il taglio di due.

16.21 Germania (Hinze, Grabosch e Friedrich) che dunque si aggiudica questa qualificazione davanti ad Olanda e Francia. Come detto, tutte le squadre avanzano al primo turno di domani.

16.20 Le campionesse del mondo non sbagliano e volano al comando: da 38.097 a 56.697 km/h.

16.17 Orala Germania.

16.15 Paesi Bassi che vanno, come previsto, al comando: 38.492, a 56.115 km/h di media.

16.12 Anche la Polonia è vicinissima: terza in 39.029. Sarà una bella battaglia per le medaglie, anche se quella per le prime due piazze sembra essere chiusa a Germania e Olanda, a breve in pista.

16.09 Gran Bretagna che sfiora il miglior tempo: per pochissimi millesimi dietro la Francia, 38.960.

16.07 Seconda piazza per l’Ucraina: 40.240. Attesa ovviamente per Germania e Olanda che dovrebbero giocarsi il podio.

16.05 Francesi che sono tra le candidate al podio, nettamente meglio delle magiare: 38.926 il crono che vale la prima posizione.

16.04 Ora tocca alla Francia.

16.03 44.632 il tempo delle magiare a 48.395 km/h.

16.01 Prima squadra a partire sarà l’Ungheria.

16.00 A breve si comincia con il team sprint femminile. Sette le squadre in gara, tutte avanzano al turno successivo. La seconda sfiderà la settima, la terza la sesta, la quarta la quinta, mentre la prima correrà da sola.

15.58 Italia che sarà impegnata in tutte le prove tranne la prima: il Bel Paese sta crescendo anche nella velocità, ma manca, soprattutto a livello femminile, ancora un vivaio in grado di poter schierare una squadra competitiva.

15.55 Oggi in programma infatti solo qualifiche: prima quelle di team sprint (donne e uomini), poi quella degli inseguimenti a squadre (donne e uomini).

15.52 Prima tranche di gare che non assegnerà medaglie, ma già passaggi importanti in quel di Monaco anche per il Bel Paese.

15.50 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della prima giornata degli Europei di ciclismo su pista 2022.

Il calendario degli europei di ciclismo su pista

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima giornata degli Europei di ciclismo su pista 2022. A Monaco di Baviera (Germania) inizia la rassegna continentale.

Nel day 1 non verranno assegnati titoli, ma cominceranno le qualifiche al maschile e al femminile dei Team Sprint e dei quartetti dell’inseguimento. Nel Team Sprint non sarà presente l’Italia al femminile, gli azzurri saranno invece protagonisti al maschile con Matteo Tugnolo, Matteo Bianchi e Daniele Napolitano.

Il piatto forte di giornata saranno i quartetti dell’inseguimento: si parte da quello femminile composto da Rachele Barbieri, Vittoria Guazzini, Martina Fidanza e Letizia Paternoster. Debuttarà anche il quartetto campione olimpico in carica che sarà formato dalle second live: Liam Bertazzo, Francesco Lamon, Davide Plebani e Manlio Moro.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE integrale della prima giornata degli Europei 2022 di ciclismo su pista che hanno luogo a Monaco di Baviera (Germania). Buon divertimento!

Foto: AP Photo/Christophe Ena – Lapresse

Leave a Comment

Your email address will not be published.