La svolta di Honda nell’elettrico e per l’ambiente – Notizie

Nei prossimi 3 anni in arrivo 10 nuove moto elettriche. L’obiettivo generale è raggiungere il carbon neutral total entro il 2050. Il piano sviluppato dalla Casa giapponese

13 settembre 2022

l‘obiettivo di Honda è raggiungere la neutralità carbonica attraverso l’eletrico e con altre iniziativa. La data fissata per raggiungere la neutralità carbonica è il 2040. Per fare questo Honda vuole mantenere il processo di elettrificazione dei mezzi nonché ridurre le emissioni di CO2 prodotte dai motori a combustione interna.

Ma la data forse più importante del calendario Honda è il 2050. Entro quell’anno la casa giapponese punta a raggiungere la neutralità carbonica di tutti i suoi prodotti e delle attività aziendali.

La novità è che Honda ha in programma di 10 o più moto elettriche su scala globale entro il 2025 e punta ae 3.5 milioni di unità all’anno (ossia, il 15% del totale) nel 2030.

Essendo il “maggior costruttore di moto al mondo” Honda ha l’obiettivo di “continuerà a guidere l’industria in questa era della neutralità carbonica”. Ieri a Tokyo si è tenuto un briefing con la stampa sulle iniziative della divisione moto, che sono state presentate da Kohei Takeuchi (Direttore, Executive Vice President e Representative Executive Officer) e Yoshishige Nomura (Managing Officer).

Honda ha spiegato che “continua a sviluppare i motori a combustione pur sempre accelerando sull’elettrificazionefocus principale delle sue strategie ambientali, con l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica di tutti i suoi prodotti moto entro il 2040 e quindi continuare a essere leader del settore sul tema dell’ambiente”.

Lavoro sui combustibili

Tra le Initiative della Casa giapponese, oltre all’elettrico, c’è anche un focus sullo sviluppo di modelli “alimentati a combustibili neutrali come le miscele di benzina ed etanolo.

Oltre al modello alimentato flex-fuel (E100) ( introdotto in Brasile, Honda ha in program di principali mercati in India, uno dei suoi mercati moto, dei modelliflex-fuel (E20) all’inizio del 2023 e dei modelli flex-fuel (E100) nel 2025”, ovvero miscela di benzina ed etanolo disponibile in proporzione varia, dal 100% benzina al 100% etanolo. L’E100 è etanolo puro, mentre l’E20 contiene il 20% di etanolo.

I nuovi modelli elettrici

Con il lancio di oltre 10 nuove commuter e motociclette elettriche entro il 2025, Honda punta a raggiungere nel segmento dei veicoli elettrici a due ruote vendite annue pari a 1 milione di unità entro i prossimi cinque anni e 3.5 milioni di unità all’anno (circa 15% delle vendite totali) entro il 2030.

Pendolare EV

Per soddisfare la domanda di veicoli elettrici Honda offre la serie di modelli Honda e: Business Bike, accelerandone il lancio a livello globale.

Si tratta di veicoli elettrici a due ruote ad uso business. Oltre a fornire la Honda e: Business Bike a Japan Post ea Vietnam Post Corporation per la consegna della postaHonda sta conducendo prove congiunte con Thailand Post Company Limited3, e programmando di iniziare la produzione e le vendite del modello Benly e: in Tailandia entro la fine di questo mese.

Questi modelli sono equipaggiati con batterie intercambiabili Honda Mobile Power Pack (MPP), che sono l’ideale per i servizi di consegna di piccoli pacchi e risolvere il problema di autonomia e tempi di ricarica, sfide chiave che devono essere affrontate per realizzare il più ampio uso di veicoli elettrici a due ruote.

Per l’uso privato, Honda ha in program di Giappone due modelli EV commuter tra il 2024 e il 20 tra Asia, Europa e. In concomitanza con questi progetti, alla luce dei continui progressi tecnologici e delle condizioni di mercato, Honda esplorerà altre opzioni di approvvigionamento dell’energia a fianco delle batterie intercambiabili.

Pendolare EM*4 / EB*5

più del 90% dell’attuale mercato globale delle elettricista motociclistico (circa 50 milioni di unità) è composto da EM ed EB. In Cina, il mercato più grande al mondo, le EM/EB sono una forma di mobilità pratica e molto diffusa e Honda sfrutta la sua forza nella velocità di sviluppo locale per lo sviluppo prodotti per questo mercato. Vista l’espansione globale del mercato EM/EB, Honda ha nel programma di cinque modelli compatti ed economici entro il 2024 tra Asia, Europa e Giappone, oltre alla Cina.

– Moto elettriche

Honda è impegnata nello sviluppo di modelli di motociclette elettrificati, a fianco di quelli commuter. Sulla base della piattaforma EV MOTO in fase di sviluppo, Honda ha in programma di tre grandi modelli tra Giappone, USA ed Europa tra il 2024 e il 2025. In più regalerà la gioia di governare ai motociclisti della prossima generazione, con una piccola moto EV.

La batteria

pe quanto riguarda la batteriacomponente chiave dei veicoli elettrici, “Honda sfrutterà le sue risorse puntando a integrarsi nelle sue moto le batterie allo stato solido al momento in via di sviluppo”.

Honda ha una joint venture in Indonesia, uno dei principali mercati moto, per un servizio di condivisione delle batterie MPP e dei mezzi alimentati con batterie MPP. Al momento, il servizio è attivo a Bali.

In India, Honda ha in programma di avviare un servizio di condivisione delle batterie per i taxi elettrici a tre ruote (i cosiddetti “rischio”) entro la fine dell’anno. Honda ha anche in programma la condivisione delle batterie ad altre nazioni asiatiche.

Standardizzazione della batteria

und aprile di quest’anno, in Giappone, Eneos e le quattro principali case motociclistiche giapponesi*6 hanno fondato Gachaco, Inc., con l’obiettivo di avviare un servizio di condivisione della batteria moto il prossimo autunno.

In Europa, Honda partecipa al consorzio europeo per le batterie*7, e in India sta promuovendo attraverso la sua partnership la standardizzazione delle batterie intercamambiabili.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.