Le diete più deliziose della settimana dal 21 al 27 marzo

La primavera è finalmente arrivata: le giornate si allungano e le temperature sono diventate più piacevoli. è tempo di mettersi di nuovo a dieta, per guadagnare energia (che, come sappiamo, sembra sempre così scarse in questa stagione) e per prepararsi al costume che si avvicina velocemente. Eccone alcuni consigli degli esperti per non dover fare troppi sacrifici a tavola.

La dieta vegana, pro e contro

Non è facile eliminare dalla dieta ogni traccia di cibo di origine animale. seguine uno dieta vegana è un vero e proprio obbligo, soprattutto all’inizio: oltre a prestare attenzione a ciò che metti in tavola, devi dosare adeguatamente i nutrienti. Mai come in questo caso, infatti, è importante pianificare con cura i pasti per assumere tutto ciò di cui l’organismo ha bisogno ed evitare pericolose carenze. Abbiamo analizzato i pro ei contro di questa dieta insieme al dott. Renata Ciprianobiologo nutrizionista.

Da un lato, abbiamo scoperto che la dieta vegana può portare molto benefici alla salute: il grande consumo di prodotti vegetali permette di reintegrare fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutte sostanze preziose per l’organismo. Ma come abbiamo visto, il rischio di una penuria è piuttosto alto. Per questo motivo il fai da te non è consigliato: meglio affidarsi a un nutrizionistachi può sviluppare un piano alimentare equilibrato che può contenere tutti i nutrienti necessari.

I prodotti leggeri fanno dimagrire?

Quando si va a dieta, arriva inevitabilmente sensazione di fame† E nella maggior parte dei casi si tratta di alimenti non proprio adatti a causa del loro elevato apporto calorico. Il mercato offre molto per questo prodotti leggeri, la versione più leggera e magra rispetto all’originale. Ma sono davvero migliori dal punto di vista nutrizionale? Un’indagine condotta daUniversità della Georgia sembra allontanarsi da questa convinzione, che ormai si è radicata così bene nelle nostre abitudini alimentari che spesso ci spingiamo a preferire cibi considerati leggeri, anche se non abbiamo bisogno di dimagrire.

La suddetta ricerca ha mostrato che una dieta povera di grassi e ricca di zuccheri (che si trova inevitabilmente anche nei prodotti light) cambia il microbiota intestinale e aumenta l’infiammazione, che è anche responsabile del processo che ci porta ad accumulare grasso. Inoltre, c’è il rischio che si esagerino le quantità e – a torto – si pensi che la luce significa che si può mangiare disinibito e sentirsi a proprio agio con la propria coscienza. Là moderazioneanche in questo caso è assolutamente importante.

Tiramisù antietà (basso contenuto di zucchero)

Mollare delizioso dessert solo perché sei a dieta? Mai! L’importante è scegliere con cura ciò che portiamo in tavola. Ad esempio, possiamo optare per il tiramisù antietà: è ipocalorico, assolutamente delizioso e fa anche bene alla salute. Si chiama Tiramisù Evolution, ed è stato realizzato da la nutrizionista Chiara Manziautore del libro Evolution Kitchen – In forma senza dieta† Il classico dolce al cucchiaio è solitamente un concentrato di ingredienti non proprio leggeri, ma in questa versione è perfetto anche per chi vuole dimagrire.

Considera che una porzione contiene le calorie di un vasetto di yogurt alla frutta e meno zucchero di uno spicchio di mela† Utilizza anche una crema senza lattosio, quindi è perfetta anche in caso di intolleranze – o semplicemente se vuoi stare un po’ più leggero. Ecco la ricetta completa di un delizioso dolce, ricco di antiossidanti importante per prevenire l’invecchiamento precoce.

Leave a Comment

Your email address will not be published.