Mostre a Roma, le 5 da vedere assolutamente da settembre 2022 in poi.

Da Settembre 2022 in poi, Roma propone tantissime mostre: da Pasolini a Van Gogh, ecco quelle da non perdere nelle più esclusive location della Capitale.

Con l’arrivo dell’autunno, ricomincia la stagione dedicata ai Museoe si fa sempre maggiore l’attenzione del pubblico nei confronti delle mostre d’arte organizzare dai luoghi simbolo della cultura.

Ma con una citta grande vieni Romasi può perdere la bussola, piena com’è di eventi culturali e di manifestazioni che quotidianamente l’animano.

Chi è interessante per tutti mostre che si svolgono nella Capitale a partire dal mese di settembre per i successivi mesi della stagione autunno/inverno, potrà trovare interessanti scoprire quali sono le 5 mostre più importanti che interessanti Roma ei suoi bellissimi monumenti artistici e architettonici.

Un modo per approfondire correnti artistiche e suoi protagonisti, ma anche per far visita a monumenti simbolo di Roma.

Mostre al Chiostro del Bramante di Roma

“Pazzo, la follia nell’arte contemporanea”

si segui fino all’8 gennaio 2023 la mostra”Pazza, la follia nell’arte contemporaneanegli spazi del Chiostro di Bramante (a poca distanza da Piazza Navona), che sono invasi per la prima volta in assoluto dalle opere d’arte di 21 artisti di rilievo internazionale.

Ad aggiungere fascino, oltre 11 installazioni site-specific inedite. La pazzia, come l’arte, rifiuta gli schemi stabilità, fugge da ogni rigido inquadramento, si ribella alle costrizioni, e così esce dagli spazi canonici per inondare ciò che trova.

Nessun percorso ordinario e, dunque, ma un’esplosione creativa capace di espandersi, come le colate di pigmento di Ian Davenport sulle scale, e di cambiare la percezione spaziale, come l’ambiente di Gianni Colombo.

All’interno dell’architettura rinascimentale ideata da Donato Bramante nel 1500, lo spettatore può ammirare grandi mostre, artisti italiani e internazionali, progetti ideati e poi una libreria, una caffetteria, una serie di spazi accoglienti.

Mostra ai Musei Capitolini di Roma

“Domiziano imperatore. Odio e amore”

La nuova sede espositiva dei Musei Capitolini, Villa Caffarelli, torna ad ospitare una grande mostra di archeologia romana.

L’esposizioneDomiziano imperatore. Odio e amore”, aperta al pubblico fino al 29 gennaio 2023, è il risultato di un accordo culturale di dimensione internazionale. Lungo il percorso espositivo articolato in 15 sale, la mostra racconta la storia del controverso principio e tiranno Domiziano.

Il viaggio attraverso le vicende della vita di Domiziano è affidato alle 58 opere provenienti dalla mostra di Leiden e alle 36 aggiunte per l’edizione romana: nello specifico, si tratta di in marmo e in bronzo di personaggi imperiali e di divinità, elementi di decorazione architettonica in marmi bianchi e colorati e oggetti di piccole dimensioni in oro e bronzo.

  • Aperta tutti i giorni 9.30-19.30. Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Mostra alla Galleria Borghese di Roma

“Meraviglia senza ritmo. Pittura su pietra a Roma nel Seicento”

Dal 25 ottobre 2022 già 29 gennaio 2023la Galleria Borghese dedica la mostra “Meraviglia senza ritmo. Pittura su pietra a Roma nel Seicento” alla pittura ai suoi sviluppi e all su pietra sue storiche, nel corso del Seicento.

La declinazione della pittura su pietra all’interno del museo, che contiene ancora in grandissima parte le opere raccolte da Scipione Borghese nei primi tre decenni del Seicento e la loro collocazione iniziale, offre numerosi fattori di interesse.

Il cambiamento di contesto, rispetto all’ “invenzione” di Sebastiano del Piombo e alla pittura fiorentina di secondo Cinquecento, è in grado infatti di suscitare un gran senso di meraviglia nello spettatore.

Mostra al Palazzo Bonaparte di Roma

“Van Gogh la grande mostra”

Dall’8 ottobre 2022 già 26 marzo 2023presso il Palazzo Bonaparte di Romala storia dell’artista olandese più conosciuto al mondo viene raccontata attraverso le sue maggiori opere.

Sono ben 60 i capolavori esposti e le tante testimonianze biografiche che ricostruiscono la vicenda umana e artistica di Van Gogh, a sottolinearne la sua grandezza artistica fino alla sua vita fosse durata troppo poco a causa del tragico epilogo.

Nonostante una vita impregnata di tragedia, Van Gogh dipinge un gran numero di capolavori, accompagnandoli da scritti sublimi e inventando uno stile unico che lo ha incoronato tra i pittori più celebri in assoluto della storia dell’arte.

Mostra alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

“Pasolini pittoresco”

Valle 14 Ottobre 2022 già 16 aprile 2023, “Pasolini pittoresco” è un progetto espositivo esclusivo completamente inedito nel suo genere, ideato per i cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini (1922-2022), che intende riportare l’attenzione su un aspetto artistico rilevante, spesso trascurato nella contestlesso critica, scribe e registra.

In esposizione, 200 opere circa, provenienti per la maggior parte dal Gabinetto Scientifico Letterario GP Vieusseux di Firenze, depositario della più importante raccolta di opere dello scrittore e regista, partendo dagli inizi pittorici di Pasolini che vanno di pari passo con le prime prove poetiche in friulano.

Dipinti e disegni che ne ricostruiscono l’iter artistico di un intellettuale mai dimenticato.

  • La Galleria è aperta dal marted alla domenica ore 10.00-18.30. Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura.

Ti piace andare in giro per mostre? leggi anche

Leave a Comment

Your email address will not be published.