Pastiglie freno al grafene Absolute Black. Saranno il futuro?

Absolute Black ha presentato in questi giorni delle nuove pastiglie freno al grafene dedicate alla bici.
Il grafene sta diventando di uso comune nella realizzazione di molti componenti da bici, ma secondo l’azienda inglese è proprio in questo segmento che potrebbe offrire i principali vantaggi.
Le nuove pastiglie sono frutto di 3 anni di studi e test effettuati in collaborazione con aziende già attive nel mondo dell’automotive e vengono prodotto in Europa.

Pastiglie freno al grafene

Vieni sono grasso

Le nuove pastiglie Absolute Black utilizza graphene, in combinazione con altri materiali, sia per la mescola del pad che piastra per di supporto e alette di raffreddamento.
Questa combinazione permette di utilizzare l’ottima conducibilità termica del grafene per migliorare la capacità di raffreddamento della pastiglia. La chiave di tutto, in estrema sintesi, sta proprio in questo aspetto.

La mescola organica è realizzata con grafene “appositamente modificato” al posto del rame che a detta di Absolute Black garantisce un ottimo attrito, nel durata tempo, ma soprattutto trasferisce il calore verso le piastre in modo più efficiente.
La completa assenza di rame è un altro aspetto da sottolineare, poiché si tratta di un materiale tossico. In California verrà vietato a partire dal 2025 e con tutta la probabilità subirà la stessa sorta anche in Europa negli anni a venire.

Pastiglie freno al grafene

Particolare è anche la struttura di piastre e alette di raffreddamento, realizzato in acciaio, ma completamente rivestite di grafene. anche il disegno dei radiatori contribuisce a migliorare la capacità di dissipazione del calore, con una forma delle alette di raffreddamento che varia in base al modello. Le alette sono disponibili su tutte le versioni ad eccezione di quelle per lo Shimano Deore.

Pastiglie freno al grafene
La forma delle alette di raffreddamento cambia in base al modello

Quali vantaggi promettono le pastiglie freno al grafene

Il vantaggio principale promesso dalle pastiglie freno al grafene è una capacità di raffreddamento migliore del 35% rispetto ai competitor.
Almeno questo dicono i test effettuati nel laboratorio Absolute Black, in parte spiegati nel video che trovate qui sotto.

Secondo i tecnici dell’azienda inglese è proprio l’innalzamento della temperatura di discoteca e pastiglie un consumo oltre che un decadimento della prestazione, oltre che rumorosità e maggiore.
La migliore capacità di raffreddamento, dunque, dovrebbe garantire una frenata più potente, ma più costante e modulabile anche nelle discese lunghe e impegnative soprattutto. E, di conseguenza, anche maggiore sicurezza e fluidità di guida.
In base a quanto dichiarato, ci sembra che i vantaggi principali potrebbero interessare i ciclisti più nelle discese lunghe e ripide, che mettono decisamente sotto stress l’impianto frenante.

La riduzione delle temperature d’esercizio dovrebbe garantire anche una maggiore silenziosità, oltre che una durata superiore, sia delle pastiglie che della discoteca.
Con l’utilizzo, infatti, il grafene si deposita gradualmente anche sulla superficie della discoteca e questo dovrebbe aumentarerne la vita. Senza contare che lavorare a una temperatura più bassa si riduce il rischio di deformazione.

Durata e prezzo

Secondo i test interni con una coppia di pastiglie è possibile percorrere fino a 8.000 km sul percorso vallonato.

Le pastiglie sono un elemento determinante per le prestazioni di un impianto frenante e siamo davvero curiosi di capire come vanno. Per questo abbiamo appena ordinato due coppie e nei prossimi mesi vi daremo qualche feedback.

Certo, il prezzo per ora non sono invitanti. Bisognera vedere se ne vale davvero la pena…

Disco 34 per Shimano Dura Ace, Utlegra, 105: 59,99 euro a coppia
Disco 35 per Sram eTap AXS: 59,99 euro a coppia
Disco 27 ​​per Shimano XTR: 47,99 euro a coppia
Disco 31 per SRAM G2: 47,99 euro a coppia
Disco 15 per Shimano Deore: 35,99 euro a coppia

Da maggiori informazioni: nero assoluto.cc
Per approfondire dati e modalità dei test interni: absoluteblack.cc/graphenpads

A proposito di prestazioni dell’impianto frenante, inoltre, qui sotto trovate un articolo dedicato all’importanza di fare un buon rodaggio:

Rodaggio dei freni a disco della bici: ecco come farlo bene

Leave a Comment

Your email address will not be published.