Pompe bianche: cosa sono e dove trovarle

Pompe Bianche è il nome che le definisce maggiormente: si tratta dei distributori di carburante indipendenti, no logo, che si differenziano dai distributori di marca per una serie di aspetti, i quali vanno poi a il basso costo dei rifornimenti. Ed è anche per questo motivo che risultano appetibili agli automobilisti: quando il costo della benzina o del gasolio sale, l’oggetto del desiderio diventa la stazione senza logodove sono praticati prezzi inferiori rispetto ai distributori di carburante di marca.

Pompe bianche: cosa sono

Le pompe bianche (distributori no logo) sono stazioni di rifornimento che non trattano da una grande marca della distribuzione di impianti indipendenti che a volte, a seconda di dove si vive, non è nemmeno facile trovare. In Italia sono presenti da oltre 20 anni, non vincoli con i grandi marchi e hanno la loro convenienza economica derivata dall’abbattimento delle spese di trasporto.

A differenza dei distributori delle grosse marche, nelle stazioni no logo non troveremo quote e promozioni, campagne pubblicitarie, raccolte punti, premi, bollini. Il gestore, generalmente un imprenditore privato, non investe particolarmente sul marketing e sulla diffusione del marchio (perché alla fine un marchio, quindi un logo, c’è) e la fortuna di queste stazioni si basa prevalentemente sulla possibilità di applicare al carburante un prezzo bassoattirando così i consumatori che sono sempre alla ricerca di maggiore convenienza per alimentare il proprio veicolo.

Qualità Pompe Bianche

In costo molti che possono essere rispettati con la stessa quantità di carburante acquistato in una stazione no carburante acquistato a una che sfoggia qualche marchio, si percorra del carburante qualche chilometro in meno o che il basso equivalga a scarsa qualità del carburante. Quanto c’è di vero? Nulla, perché in realtà ci sono da considerare alcuni aspetti:

  • gli qualità standard da rispettare sono gli stessi di quelli che devono garantire i grossi marchi;
  • Anche le pompe bianche sono sottoposti a controlli rigidi durante le fasi di produzione e distribuzione;
  • Faccio rifornimento presso gli stessi siti dove fanno rifornimento anche i marchi più importanti.

Un ulteriore chiarimento riguardo quest’ultimo punto: i siti dove fare rifornimento sono gli stessi, ma spesso i grossi marchi si rivolgono ad altri e centri di riferimento per acquistare specialità carburantiprodotti che non troveremo comunque presso le stazioni no logo.

Pompe bianche, prezzo più bassi: perché?

Pompe bianche, benzina scadente? Trattasi solo di una mera layda metropolitana. Il prezzo più basso applicato ai carburanti, infatti, immersione solo dall’accorciamento della filiera distributiva: il risparmio economico si aggira attorno a una decina di centesimi al litro circa rispetto alla media. Un risparmio comunque considerevole, soprattutto in tempi dove il costo di benzina e gasolio cresce in maniera preoccupante.

Quando conviene fare rifornimento

Per ottimizzare il consumo di carburante con cui alimentiamo la nostra vettura, non sprecarlo e rendere il suo consumo efficace, dobbiamo prendere alcuni accorgimenti. Ne elenchiamo tre:

  • Non fare rifornimento subito dopo lo stoccaggio: se siamo i primi a fare benzina subito dopo lo stoccaggio del carburante nel deposito sotterraneo, rischiamo di immettere del carburante leggermente sporco nel veicolo, perché l’operazione di stoccaggio contribuisce a far emergere le sedimentazioni.
  • Fare benzina quando si sta per scendere sotto il 50%: non attendere, quindi, di finire in riserva. Meglio il serbatoio pieno: per evitare che si formi dell’umidità nel serbatoio, è sempre meglio possedere pieno o, comunque, sopra il 50%.
  • Fare rifornimento la mattina presto: durante i periodi più caldi, è raccomandabile fare rifornimento la mattina presto, ovvero la temperatura esterna è ancora gradevole. A basse temperature, infatti, la densità del carburante che si trova nel suolo è maggiore, pertanto la quantità di carburante che sarà deciso sarà esattamente quella che abbiamo di mettere. Si tratta di una raccomandazione che ha fatto discutere, prima di tutto perché i serbatoi sotterranei sono isolamento, in secondo luogo, perché effettivamente, anche con quel minimo di influenza termica, si risparmia davvero una piccolissis parsima. Tuttavia, sempre risparmio è, soprattutto quando dobbiamo fare il pieno.

Questi accorgimenti, ovviamente, valgono sia per i rifornimenti presso le pompe bianche, sia per quelli effettuati presso le stazioni “con logo”.

Pompe bianche vicino a me: sordo sono

In Italia sono presenti oltre 7-8 mila pompe bianche (o distributori no logo), ma non si trovano ovunque. usando lo strumento qui sotto e scegliere la Regione di riferimento, sarà possibile visualizzare dove si trovano le pompe bianche più vicine a noi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.