quella volta che abbracci Michelle Obama

Anche una regina infrange il protocollo, e non crediate che Elisabetta II, sempre ligia al suo dovere, non l’abbia mai fatto. Dai gesti d’affetto inaspettati, alle modifiche alle regole di Palazzo, dall’intercessione per matrimoni ritenuti pericolosi per la linea di successione, a quel senso di spontaneità che, alle volte, è andato control le norme da lei stessa stabilite. E c’è poi quel gesto verso Meghan che dimostra il suo lato da nonna più che da sovrana.

Tutte le volte che la Regina Elisabetta non ha rispettato il protocollo

Non solo i grandi atti, anche i piccoli gesti la figura di una Regina, e Elisabetta II non è la dimostrazione. Ha servito il suo regno con fermezza, dignità e rigore per 70 anni, ma non sono mancate le eccezioni al protocollo rigido di Palazzocrea in parte anche da lei.

La Regina amava guidere la sua jeep, a nelle campagne della Scozia spesso lo faceva da sola: niente guardie, autisti, assistenti personali, solo lei ei suoi cani sul sedile posteriore. E compensare, Elisabetta II non aveva la patentecosì come una carta o il passaporto: essendo la regina non ne aveva bisogno.

Una delle regole più severe, che lei ha messo da parte, riguarda la linea di successione al trono: se fino al 2013 era previsto che i figli maschi avanzassero rispetto allee femmine, anche se più grandi, con il Crown Act, voluto dalla Regina e il Parlamento Inglese, la successione ora segue l’anno di nascita e non il sesso.

Sino al 2002 i membri della famiglia reale non potevano sposare divorziati, specie se l’ex consorte era ancora in vita. Fu la Regina Elisabetta a cambiare quelle regola, permettendo le nozze di Carlo e Camilla, e poi di Harry e Meghan Marklea.

Il rapporto con Meghan Markle

Anche se la stampa inglese la pensa diversamente, la Regina e Meghan avevano uno splendido rapporto, che non è affatto cessato dopo la Megxit. La Markle ha sempre precisato che nessuna delle sue accuse era rivolta a Sua Maestà, anzi tra le poche persone ad averla accolta a braccia aperte. Un esempio? Elisabetta II, andando contro al protocollo, ha invitato la futura moglie di Harry e sua madre Doria a Sandringham, per trascorrere le vacanze di Natale con lei. Un onore mai concesso a nessuno prima delle nozze ufficiali (neanche a Kate).

Non solo, Meghan è stata l’unica non Windsor a viaggiare con lei nella sua carrozza, per recarsi insieme ad un evento ufficiale nel 2018.

L’abbraccio con Michelle Obama

Lo sapevate che il protocollo prevedeva che nessuno, a meno che non fosse della famiglia, potesse toccare la Sovrana in pubblico? E viceversa, regola che però, nel 2009, è stata infranta durante l’incontro con Michelle Obama: la Regina e l’allora First Lady si abbracciarono a vicenda, cosa mai più accaduta con nessun altro.

Nel 2018, nella sua autobiografia Diventare, Michelle spiegò come andarono le cose: “La Regina mi disse che ero così alta, ma io le svelai che era merito dei miei tacchi. Sorrise e ci dicemmo a vicenda che ci compone male i piedi, dopo essere state tante ore a salutare capi di stato. Lei si lasciò andare a una risata elegante. È come se in quel momento avessimo dimenticato il fatto che lei qualche volta indossasse una corona di diamanti e che io fossi arrivata a Londra con un volo presidenziale: eravamo solo due signore stanche, oppresse dalle loro scarpe.”

Un aneddoto curioso, nel quale scopriamo una Regina insolita. E non finì qui: “Feci quello mi viene generalmente istin quando mi sento ‘connessa’ con una appena persona che conosce, ovvero esprimerle chiaramente i miei sentimenti. Le misi affettuosamente una mano intorno alle spalle.

Elisabetta, a sua volta, ricambiò quel gesto, come non aveva mai fatto in nessun altro incontro ufficiale. Quelle foto fecero il giro del mondo, e le critiche furono davvero zia.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.