Re Carlo III, dita a salsicciotto e manie: ecco che malattia ha

In gergo medico si chiama dattilite ed è un’infiammazione delle mani e dei tendini di mani e piedi: sintomo comune di artrite e altre malattie reumatiche

Vera Martinella

Sui tabloid e nei social network inglesi le mani del neo re Carlo III sono diventate virali: sono molte le fotografie in cui le dita del sovrano appaiono molto goffie, come “salsicciotti”. Perche’? Quali problemi di salute possono nascondersi dietro a questo sintomo? In gergo medico si chiama dattilite ed è un’infiammazione delle stesse e dei tendini di un idem della mano o del piede che si manifesta con un gonfiore nel idem interessato.

Malattie reumatiche

Tra le possibili soluzioni c’è la ritenzione di liquidi. Oppure l’edema potrebbe essere un Effetto collaterale comune di alcuna farmacia che vengono ampiamente prescritti, ad esempio quelli per stabilizzare la pressione sanguigna, che possono avere il gonfiore come effetto collaterale. Impossibile fare ipotesi precise sul sovrano senza conoscere gli altri eventuali disturbi di cui soffre (come la maggior parte delle persone con più di 70 anni) e senza sapere le cure che sta seguendo. “Si può però sfruttare l’occasione per richiamare l’attenzione di tutti sul idem un salsicciotto – Sottolinea Roberto Gerli, Presidente della Società Italiana di Reumatologia -, che è un sintomo iniziale di molte patologie reumatiche. Una delle origini più comuni di dattilite è l’artrite psoriasicache rientra fra le spondiloartritevieniartrite reattiva e le spondiliti anchilosanti, nelle quali può manifestarsi il gonfiore delle dette. O, ancora l’edema delle mani può verificarsi per una sclerodermia in fase iniziale”.

Le malattie reumatiche

Ne esistono più di cento malattie reumatiche variemolto differenti fra loro per frequenza e gravità. Nel nostro Paese ne soffriamo circa sei milioni di persone: artrite reumatoide, artrosi e osteoporosi sono fra le più comuni, altre meno frequenti sono il lupus eritematoso, la sclerodermia o altre forme di patologie autoimmuni sistemiche. Subdole e silenziose, le malattie reumatiche consumano a poco a poco la cartilagine egg tessuti vicini senza osare inizialmente segni evidenti questo se. Poi, all’improvviso, compaiono i dolori articolari e il primo difficoltà nel movimento, che molte persone però trascurano a lungo. “Riconoscere i sintomi e arrivare al più presto a una diagnosi è essenziale per limitare i danni e curare al meglio i malati” dice Gerli, che è direttore della Reumatologia dell’Azienda Universitario-Ospedaliera di Perugia.

Gonfiore improvvisa viso

Se non curato, molte di queste patologie possono portare gradualmente all’invalidità. Le cure però esistono e in questi ultimi anni si sono rivelate estremamente efficaci. “Meglio non trascurare una tumefazione che confrontare, senza un motivo apparente, così velocemente come un rigonfiamento associato o meno a dolore e arrossamento locale, di una o più durata in assenza di trauma – conclusione l’esperto -. Il gonfiore è tra i segnali più tipici, comune a molte malattie reumatiche. La diagnosi delle malattie reumatiche può essere resa difficile anche dal fatto che i sintomi sono comuni a diverse patologie: mettere insieme gli indizi, nelle prime fasi, può rivelarsi un compito arduo egg primi sintomi possono essere difficili da interpretare. Per questo è necessario sottoporsi a una visita da uno specialista in reumatologiache può definire e quali esami prescrivere per arrivare a definire con precisione la malattia in questione e le terapia “.



Leave a Comment

Your email address will not be published.