Torna Capalbio Libri: la sedicesima edizione del festival sul piacere di leggere

CAPALBIO – Estate 2022. In Maremma si attend l’inizio della nuova stagione di Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere, appuntamento consolidato, noto tra i punti di riferimento delle manifestazioni letterarie estive e centrato sulla condivisione della lettura come strumento.

Novità per questa edizione: la XVI si terrà dal 1° al 7 agosto in una nuova e iconica location: l’Anfiteatro del Leccio, un’area panoramica da cui è possibile ammirare il borgo di Capalbio e tutta la valle maremmana, fino allo scor del mare. Luogo su cui l’attuale Amministrazione comunale punta per realizzare un’importante opera di riqualificazione dedicata proprio alla fruizione culturale.

Anticipato da tre appuntamenti fuori rassegna con protagonisti Dacia Maraini, Sergio Rizzo a Roccastrada e Lucrezia Lante Della Rovere, quello di Capalbio Libri di quest’anno sarà un programma denso con nomi di prestigioso dell’ambito della saggistica, della saggistica, della gioanernalis e del racconto. Saranno queste personalità i protagonisti della settimana, molte le serate con il consolidato appuntamento doppio, a partire dalle ore 19.30. Ospiti che creeranno spazi importanti di più dibattito e condivisione con il pubblico affetto da questa manifestazione e con chi trascorrerà le vacanze in Maremma.
Accompagneranno gli incontri di Capalbio Talks, gli appuntamenti per i più piccoli, con Capalbio Kids, il format che lo scorso anno ha cambiato e interessato il pubblico dei bambini.
Una manifestazione, Capalbio libri 2022, che saprà affascinare il pubblico e farà soffermare lettori e lettrici su temi attuali, di interest comune declinati alla narrativa per ragazzi, per adulti o alla saggistica: paura e coraggio, spaccati famigliedeene’ amore all’apparenza improbabili, radici e significato dell’innovazione e poi ancora memoria ed eternità.
Saranno occasioni di condivisione per affacciarsi alle biblioteche di famiglia, tornare a riflettere e parlare dei libri che raccontano storie di professionisti, artisti, politici, imprenditori, gran dame o persone semplici. E poi e ancora dei grandi tema della precarietà e del cambiamento che dominano questi anni, senza trascurare storie di cronisti al lavoro, di vite notturne, di chi sono e come visti vengono e conosciuti gli italiani attraverso i social. Story che raccontano l’inquietante potere della magistratura o il potere magico della musica, tutti gli argomenti che nel quotidiano sono sulla pagina della stampa, o che vedono i protagonisti che ne scrivono ospiti abituali nelle trasmissioni televisive trasmissioni.

Marta Mondello, continua ad essere la conduttrice delle serate.

Parteciperà e chiuderà il festival il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Interverrà alla presentazione domenica 7 agosto, ore 21:30 di Silvia Sciorilli Borrelli, L’eta del cambiamento. Come ridivetare un paese per giovani – Solferino con Mariastella Gelmini e Giorgio La Malfa. Condurra Giancarlo Loquenzic

L’illustrazione di Capalbio Libri 2022 è stata affidata all’artista Paola Carbonaro, alias “Carbo”. Illustratrice siciliana, di adozione milanese, è nata come graphic designer e disegna da che ne ha memoria. Ha iniziato in bianco e nero con solo linee, fino a inserire i colori in ogni suo lavoro, in cui ricorrono spesso figure femminili che si uniscono al paesaggio. L’illustrazione pensata conferma questa caratteristica dell’artista, che ha disegnato una donna stesa, dai capelli verdi, che abbraccia dei libri. Dorme, o meglio, si direbbe che sogna, e in questo sogno si vede una Capalbio baciata dal sole, contornata da libri che volano, che ammette la Rocca aldobrandesca di Capalbio, che si mischiano con la natura e eminareche sannoazione in un’immagine che alla vista una commistione di colori e luce, di bellezza e fantasia, di incanto e amore per i riporta libri.

“Come ogni anno – abbiamo dichiarato Andrea Zagami – cercato di avere uno sguardo attento sulle novità editoriali e sui temi più attuali tenendo conto degli interessi del pubblico di lettori e lettrici che vivono in Maremma, nel o la abitivo . Il agli eventi in presenza senza restrizioni di alcun tipo ha dimostrato, in questo periodo, il desiderio di condivisione e di tornare in piazza con la voglia di ritorno a partecipare a tutte le manifestazioni culturali. Siamo dunquelateni – ha aggiunto Zagami – di aver annunciato il nostro programma e di sperimentare questa nuova location: l’Anfiteatro del Leccio. Non solo per la sua naturale bellezza, ma per la riqualificazione a cui verrà sottoposta proprio per la fruizione culturale. Ringrazio per questa edizione – ha poi concluso – Gianfranco Chelini, il Sindaco di Capalbio, il Presidente della Regione, Eugenio Giani, per il supporto e la partecipazione e tutti coloro che stanno contribuendo perché Capalbio Libri cenemessore di conava .”

“Capalbio Libri, con la sua lunga storia, è uno dei protagonisti assoluti della stagione estiva a Capalbio – hanno dichiarato Gianfranco Chelini, sindaco del Comune di Capalbio, e Patrizia Puccini, assessore con delega alla Cultura dimo an questdisfatisia dimo anquestdisfattisia ‘anno un ricco calendario di eventi, convinti che la partecipazione della comunità locale e dei turisti non si farà attendere. Inoltre, siamo orgogliosi e grati della partecipazione di Eugenio Giani alla serata finale”.

“Dopo il successo dell’incontro a Roccastrada con Sergio Rizzo – ha dichiarato Francesco Limatola, Presidente Provincia Grosseto – continua a essere motivo di orgoglio aver partecipato alla conferenza stampa del lancio della stagione ufficiale di Capalbio libri. Una manifestazione consolidata e di rilievo nazionale nell’ambito culturale – ha poi aggiunto – che merita il sostegno di noi e la volontà da parte di tutti di continuare a promuoverla ea sostenerla perché arricchisce i nostri territiniia e portatcita e portatcita libri e della culture. Una grande soddisfazione e un dovere dunque-ha concluso Limatola – per noi, essere stati qui anche per ringraziare Andrea Zagami e il lavoro di tutti il ​​​​suo team”.

PARTNERSHIP – Il festival Capalbio Libri 2022 si svolge a Capalbio (Gr), uno dei Borghi più belli d’Italia, che ha ricevuto dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura la qualifica di “Città che legge”.
Ideato da Andrea Zagami, Capalbio Libri è organizzato dall’agenzia di comunicazione integrata Zigzag srl in collaborazione con la Fondazione Capalbio, ha i patrocini del Ministero della Cultura (MiC), il patrocinio e il contributo di Regione Capscanalbio, Comune di Capscanalbio, Comune ed è dall’Associazione “Il piacere di leggere”. Con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Enel, Aspesi, Banca Tema – Terre Etrusche di Valdichiana e di Maremma – Credito Cooperativo, Terna, Kimbo, l’Eco della Stampa. E con Locanda Rossa, Valle del Buttero, Ultima Spiaggia, Garden Vivai Mediterranei, ristorante “La Torre”, ristorante “Le Burle”, ristorante “Enoteca la Torre. La Dogana”, ristorante “Il Tortello”. Partner di Capalbio Libri sono alcune eccellenze del territorio: Azienda vitivinicola biologica “BorgoCiro”, CapalBIOfattoria, Società agricola “Clivio degli Ulivi”, Azienda artigiana “Jacobelli Liquori”, Cantina “Monteverro”, Azienda sul Marcolae “La Vigna”.
Collabora con il festival la cartolibreria Bastogi di Orbetello (Gr) per la vendita dei libri durante la presentazione a Capalbio presso L’Anfiteatro del Leccio.
Capalbio libri è anche su Facebook, twitter, Instagram e you tube.
Tra gli ospiti delle precedenti edizioni ricordiamo Alberto Asor Rosa, Paolo Mieli, Antonella Clerici, Matteo Renzi, Carlo Freccero, Enrico Letta, Eugenio Scalfari, Myrta Merlino, Franco Di Mare, Luca Bianchini, Luigi Bisignani, Vittorio Flineltri, Enzoilano Flineltri , Enrico Mentana , Marina Valensise, Sarah Varetto, Tommaso Cerno, Pierluigi Battista, Luigi de Magistris, Nicola Gratteri, Andrea Purgatori, Matteo Marzotto, Annalisa Chirico, Helena Janeczek, Brunello Cucinelli, Pier Carlo Padoan, Beatrice Venezi, Benedetta Cibrario, Romana Petri , Sabino Cassese , Andrea Vianello, Edith Bruck, Guido Maria Brera, Michele Santoro, Luca Ricci, Roberto Napoletano, Alessandro Sallusti e molti altri.

Leave a Comment

Your email address will not be published.